Milano, (TMNews) - "Abbiamo occupato l'ex Teatro Lirico in via Larga per fare da base alle proteste contro l'Invalsi, test che non ci rappresentano e non mandano un messaggio di cultura ma solo di nozioni".Silvia della "Rete studenti Milano" spiega le ragioni della simbolica occupazione del teatro milanese, progettato dal Piermarini, inaugurato nel 1779 e chiuso nel 1999. "Domani più di 20 scuole faranno azioni, presidi e in generale boicottaggi dei Test Invalsi, a Milano non si riusciranno a fare perchè gli studenti non saranno in classe".In attesa che il Comune dia il via al restauro e all'intitolazione ufficiale, gli occupanti hanno appeso un grande striscione sopra l'ingresso principale con la scritta "A Giorgio Gaber: libertà è partecipazione".