Roma (askanews) - Nuova operazione di soccorso della Marina militare italiana nel quadro dell'emergenza migranti. La fregata Aliseo, unità missilistica della classe Maestrale, ha soccorso 290 migranti alla deriva su tre gommoni al largo delle coste libiche.Il terzo intervento di Search and rescue ha visto l equipaggio salvare 74 migranti da un gommone in affondamento e ha recuperato sei cadaveri. L elicottero Margottini imbarcato sulla nave continua la ricerca di eventuali dispersi.L'Aliseo è inserita nella missione "Mare Sicuro" per la sicurezza del Mediterraneo centrale, organizzata a seguito dell'aggravarsi della minaccia terroristica internazionale che ha reso necessario un potenziamento del dispositivo aeronavale nella zona per tutelare gli interessi strategici nazionali e assicurare adeguati livelli di sicurezza marittima.Dal 12 marzo 2015, l'operazione vede l'impiego integrato di assetti della Marina e dell'Aeronautica militare in un'area di mare di circa 160mila km quadrati nel Mediterraneo centrale, davanti alle coste libiche.