Al-Muhammadiyah (askanews) - Un uomo di cui non sono state fornitele generalità, sospettato di avere un legame con gli attentatori di Parigi, è stato fermato nel porto di al-Muhammadiyah in Marocco; dalle indagini è risultato che in passato si era recato in Siria assieme ad uno degli estremisti che, il 13 novembre 2015, hanno messo a segno diversi attentati kamikaze nella capitale francese, tra lo stadio di Saint-Denis e il teatro Bataclan, causando la morte di 130 persone e il ferimento di oltre 350.In Siria l'uomo si sarebbe inizialmente unito al Fronte al-Nusra, la branca siriana di al-Qaeda, prima di entrare a far parte delle milizie jihadiste dell'Isis, il sedicente Stato Islamico e avere contatti con diversi esponenti fra cui proprio l'organizzatore delle stragi di Parigi, Abdelhamid Abaaoud.(Immagini Afp)