Catania, (TMNews) - Tre naufragi hanno provocato un'autentica ecatombe nel Mediterraneo: secondo l'Organizzazione internazionale per le migrazioni sono circa 700 i migranti morti negli ultimi cinque giorni. In particolare sarebbero circa 500 i dispersi del naufragio avvenuto la scorsa settimana al largo di Malta, molto probabilmente causato dagli stessi trafficanti che avrebbero di proposito fatto colare a picco il barcone. Se la notizia dovesse essere confermata dalle indagini, "si tratterebbe del naufragio più grave degli ultimi anni", tanto più che non si tratterebbe di un incidente ma di un "omicidio di massa", afferma l'Organizzazione.Ai 500 bisogna aggiungere i 200 dispersi del naufragio avvenuto domenica al largo della Libia, solo 36 persone sono riuscite a mettersi in salvo, mentre secondo le autorità locali ci sono ancora molti cadaveri in mare. Infine è incerto il numero delle vittime del terzo incidente avvenuto di fronte alla costa egiziana.Accanto ai numeri della strage ci sono anche tanti migranti che sono stati salvati. Le navi della Marina Militare e dalle motovedette delle Capitanerie di porto in questo finesettimana nello Stretto di Sicilia hanno soccorso quasi tremila persone.(immagini AFP)