Roma, (TMNews) - Yusuf Yerkel, uno dei consiglieri delpremier turco Recep Tayyip Erdogan, ha ammesso di aver preso acalci un dimostrante, bloccato a terra da uomini delle Forzespeciali di polizia turche, a poca distanza dal luogo dellatragedia della miniera di Soma.Il comportamento del consigliere del premier, in giacca ecravatta mentre infierisce sull'uomo a terra, ha esarcerbato ulteriormente gli animi, non solo in strada ma anche sui socialnetwork, contro il governo turco.Erdogan, che ieri ha visitato Soma, è stato fischiato einsultato al grido di "assassino!" e "ladro!", ed è statocostretto a rifugiarsi in un supermercato scortato dallapolizia. Alcune auto della scorta sono state prese a sassate ed è proprio in questa situazione di alta tensione che un dimostrante è stato fermato dalla polizia e poi aggredito dal consigliere di Erdogan.Nella miniera hanno perso la vita 282 minatori, ma molti altri risultano ancora dispersi.