Milano (askanews) - "Dalle prime indicazioni degli uffici giudiziari possiamo evincere che i sistemi di sicurezza tecnologici erano funzionanti ma evidentemente il sistema nel suo insieme ha visto il compiersi di errori gravi su cui ci saranno indagini". Lo ha detto il ministro della Giustizia, Andrea Orlando in conferenza stampa in Procura a Milano."Abbiamo chiesto che le indagini siano il più rapide possibili per stabilire le responsabilità su questa vicenda ma anche sull'adeguatezza della sicurezza degli uffici giudiziari"."Ho deciso di convocare nei prossimi giorni tutti i procuratori generali per trarre elementi utili a una ricognizione complessiva del sistema", ha aggiunto Orlando - desidero ringraziare i vertici degli uffici di Milano - ha aggiunto Orlando - che ci hanno dato subito indicazioni utili e volontà di reagire a questa vicenda che è all'altezza della storia di questi uffici e di questa città".