Milano (askanews) - "Ha agito con fredda premeditazione" Claudio Giardiello, l'uomo che questa mattina ha ucciso tre persone, ferendone altre due, all'interno del Palazzo di Giustizia di Milano. Ne è convinto Tommaso Buonanno, capo della Procura di Brescia, che lo ha sottolineato nella conferenza stampa in corso nell'aula magna della cittadella giudiziaria di Milano."La catena di risposta all'emergenza ha funzionato a perfezione e rapidamente, abbiamo saputo quasi subito le generalità del soggetto - ha aggiunto, invece, il generale Maurizio Stefanizzi, comandante provinciale dei Carabinieri di Milano - è intervenuta una pattuglia della Compagnia di Vimercate ha individuato il soggetto e nei pressi del centro commerciale 'Torri bianche' lo ha fermato, lo ha trovato armato di una pistola Beretta modello 98, calibro 9x21 compatta con caricatori ancora prieni e lui, seppur agitato, ha detto che si stava recando a uccidere un'altra persona che riteneva coinvolta nel fallimento della sua impresa".