Palermo (askanews) - La sparatoria nel Tribunale di Milano ha aperto un dibattito sulla sicurezza dei Palazzi di Giustizia e dei luoghi pubblici in tutta Italia, dal Nord al Sud. A Palermo i magistrati si sono riuniti in assemblea per parlare del problema perché se nel capoluogo siciliano "la sicurezza è da tempo una priorità - ha detto il procuratore aggiunto di Palermo, Leonardo Agueci - questo però non ci deve consolare né tranquillizzare, perché ci sono radici più profonde emerse con la vicenda di Milano"."Il problema della sicurezza riguarda lo stesso rapporto dei cittadini con la Giustizia. Questa può essere un occasione perché il problema sicurezza venga affrontato in modo globale, che non riguardi solo quella fisica delle strutture, ma anche la sicurezza del modo in cui si svolge la funzione giudiziaria .Subito dopo la strage, il ministro della Giustizia Andrea Orlando aveva annunciato l'intenzione di convocare i magistrati per prendere provvedimenti a largo spettro sul tema della sicurezza.