Catania, (TMNews) - La banchina 13 del porto di Catania, ospita le bare per i 17 migranti morti annegati a largo della Libia e riportati a terra dalla fregata Grecale. A bordo della nave della Marina Militare anche i sopravvissuti del naufragio, circa 210 persone tra cui 13 bambini. Sono stati tutti soccorsi e portati nei centri di prima accoglienza dell'isola.Il bilancio del naufragio potrebbe non essere definitivo, dal momento che, secondo quanto riferito dai naufraghi, a bordo del barcone colato a picco, ci sarebbero state almeno 400 persone. La Procura di Catania intanto ha disposto l'avvio di un'inchiesta.E dopo l'ennesima strage del mare si è riaperto lo scontro tra Ue e Italia sull emergenza immigrazione. Bruxelles dice: chieste a Roma indicazioni concrete,su quello che Bruxelles avrebbe potuto fare in più rispetto a quanto già messo in campo, ma non abbiamo ricevuto nessuna risposta. Il ministero dell'interno replica: è falso, abbiamo formulato 4 richieste precise: assistenza umanitaria in Africa, Europa direttamente coinvolta nel soccorso in mare, sede di Frontex in Italia, diritto d'asilo non limitato al Paese di primo ingresso, è la Ue che non ci sta aiutando.