Charleston (askanews) - Una catena umana sul ponte di Charleston per commemorare le nove vittime della strage nella chiesa afroamericana della città della Carolina del Sud. Migliaia di persone si sono tenute per mano sull'Arthur Ravenal Bridge al tramonto pregando ed espondendo la bandiera americana.Alla storica chiesa nera di Charleston,dove mercoledì s'è consumata la strage durante la messa, si è tenuta domenica la prima, emozionata funzione religiosa dal massacro. "Il diavolo è entrato in questa chiesa, ma grazie a Dio il diavolo non può impossessarsi della vostra chiesa", ha affermato il reverendo della Chiesa episcopale metodista africana Emanuel.Centinaia di fedeli, alcuni dei quali in lacrime, hanno riempito il luogo di culto. A celebrare la funzione non è stato il pastore della congregazione, perché è uno dei nove assassinati dal 21enne Dylann Roof, il ragazzo che ha compiuto il massacro dicendo di voler far scoppiare una guerra razziale.(immagini Afp)