Italia a più velocità per le retribuzioni medie annue dei lavoratori dipendenti: Nord a 24.356 euro. Centro a 21.189 e Sud a 16.113 euro. I dati che emergono dalla consultazione delle tabelle degli Indicatori del benessere equo e sostenibile dei territori dell'Istat tratteggiano un'Italia con forti divani fra Nord e Sud.
In testa la Lombardia, in coda la Calabria
Fra le singole regioni la Lombardia é in testa e la Calabria in coda, con redditi ben lontani. Differenze che si acuiscono sul fronte femminile registrando nelle due regioni il massimo al Nord e il minimo al Sud.
Milano in vetta alla classifica
Milano in cima alla classifica delle province con 29.627 euro di reddito medio, mentre Vibo Valentia é relegata all'ultimo posto con 12.118 euro.
Donne cenerentole d'Italia
E con le donne cenerentole d'Italia con un reddito massimo a Milano di 23.792 euro e il più basso a Vibo Valentia con 9.475 euro. Niente a che vedere con i redditi medi degli uomini: i più alti a Milano con 34.096 euro, i più bassi a Vibo Valentia con 13.805 euro. A Milano gli uomini portano a casa in media quasi 11mila euro in più l'anno, mentre a Vibo Valentia la differenza é di 4mila euro