Milano (askanews) - Dare il proprio nome, e soprattutto il proprio volto, alla statuetta di un soldato nazista, a propria insaputa. Una disavventura di non poco conto, soprattutto se si è il capitano della nazionale di calcio tedesca. Bastian Schweinsteiger ha scoperto che una ditta cinese ha realizzato questa statua, alta circa 30 centimetri, in cui viene raffigurato un soldato della Wehrmacht, l'esercito del Terzo Reich, che senza dubbio gli assomiglia moltissimo e per di più porta anche il suo nome: Bastian.Il calciatore ha intenzione di sporgere denuncia contro l'azienda cinese che si è difesa sostenendo di non aver avuto l'intenzione di riprodurre le fattezze del calciatore: hanno cercato solo di ricreare il volto di un tipico tedesco.