Roma, (TMNews) - La richiesta di ascoltare la testimonianza del presidente della Repubblica nel processo sulla presunta trattativa Stato-mafia avanzata da alcuni boss come Bagarella e Riina " e' molto discutibile" ed e' "incomprensibile averla accettata". Per il senatore dem Nicola Latorre "si sta superando il limite, la disponibilità del Presidente della Repubblica viene utilizzata in maniera impropria e inopportuna". "Lo scontro tra magistratura e politica non c'entra proprio nulla - spiega - c'entra una gestione criticabile della vicenda processuale".