Tirana (askanews) - L'acqua ha invaso strade, i villaggi e i campi, centinaia di persone in Albania e Macedonia hanno dovuto lasciare le loro case a causa delle violente precipitazioni che da tre giorni si sono abbattute sui Balcani. Il governo di Tirana ha chiesto aiuto alla Commissione Europea. Nel paese è stato dichiarato lo stato d'emergenza e anche l'esercito è stato mobilitato per affrontare la crisi e portare aiuto e soccorso nelle zone colpite dalle inondazioni. Le forze armate sono all opera anche in Macedonia.