Napoli (TMNews) - Da una parte Matteo Renzi, con il braccio destro già alzato per il giuramento da presidente del Consiglio, dall'altra Enrico Letta, con scatoloni in mano e cartello "sfrattato". A Napoli le storiche bancarelle di San Gregorio Armeno, che vendono statuine per il presepe, sono già pronte per la staffetta a Palazzo Chigi. Il premier uscente è ritratto con un'espressione seria e le valigie pronte, mentre il segretario del Pd è sorridente e con le maniche della sua solita camicia bianca arrotolate. Non manca però un tocco tutto napolitano, cioè lo scaramantico cornetto rosso che l'artigiano Genny Di Virgilio ha appeso alla mano destra del sindaco di Firenze. "Ho pensato subito di fare questa composizione sfiziosa con il nuovo presidente del Consiglio Renzi, con un cornetto collaudato ovviamente, poi Letta sfrattato da Palazzo Chigi. Speriamo che questo nuovo presidente del Consiglio possa fare lui, insieme con la nuova squadra, cose buone per il nostro Paese visto che la crisi ha toccato un po' tutti i settori". Il soggetto politico più popolare tra gli artigiani napoletani resta però Silvio Berlusconi. Al Cavaliere è addirittura dedicata una serie di statuine, che partono dalla versione con bandana, passano per quella in costume da Superman e finiscono, per ora, con la versione in compagnia del cane Dudù.