Parigi (TMNews) - Le spese militari mondiali sono schizzate nuovamente verso l'alto nel 2014, per la prima volta dopo cinque anni di costante ribasso, trascinate dalla Russia, dalla Cina e dal Medio Oriente.Lo studio pubblicato oggi da un istituto di ricerca americano indica una previsione di bilancio per spese militari nel mondo in aumento dello 0,6% nel 2014. Nei prossimi tre anni Mosca aumenterà le spese militari del 44%. Il piano adottato dal Parlamento ha già dotato la RUssia di un budget per spese militari da 68 miliardi di dollari, davanti a Regno Unito e Giappone.Ma è la Cina a fare il più grande balzo in avanti con 139 miliardi di dollari per il 2013, subito dietro agli Stati Uniti.Nel 2015 Pechino spenderà di più per la sua difesa di Regno Unito, Francia e Germania assieme.Anche nel Medio Oriente le spese militari hanno registrato un'accelerazione dal 2011, in particolare Oman e Arabia Saudita hanno avuto una crescita superiore al 30% in due anni, rileva il rapporto.Continua a diminuire invece la spesa militare americana, dai 664 miliardi di dollari nel 2012 ai 535 previsti nel 2015.