Roma, (askanews) - "Mancano 11 giorni al referendum del 17 aprile che penso sarà molto importante. Mi auguro che un numero significativo di italiani decida di partecipare. Io personalmente ho scelto di andare a votare e di votare Sì a questo referendum". Lo ha annunciato Roberto Speranza, leader della minoranza Pd.Speranza spiega la sua decisione così: "Penso sia l'occasione per lanciare il messaggio di un nuovo modello di sviluppo in cui il fossile venga un po alla volta superato e si provi a puntare sulle risorse rinnovabili"."Sono convinto che una larghissima parte di elettori, di iscritti e militanti del Pd capiscano il senso di questa scelta: il referendum per la prima volta nasce da un'iniziativa delle regioni e chi guida quelle regioni, in larghissima parte, è il Pd, quindi non è errato dire che questo referendum è proposto in larga parte dal Pd". Nel referendum, ha aggiunto Speranza, "si incrocia la nostra sensibilità ambientalista, quella di chi pensa che con questo sì si possa dire meno fossile e più energia rinnovabile".