Roma, (askanews) - Nessuno ha poteri di veto, neanche gli alleati di maggioranza del Nuovo Centrodestra. Il capogruppo Pd alla Camera, Roberto Speranza, replica così alle posizioni dell'Ncd contro l'intesa raggiunta all'interno del Pd sulle modifiche al Jobs Act."Bisogna rispettare il Parlamento, questo è il punto principale. Poi si discute e ci si confronta - spiega Speranza - ma non credo siano accettabili poteri di veto da parte di nessuno. Noi siamo disponibili a ragionare e ragioneremo in Commissione, dove ci sono anche l'Ncd e tutti gli altri partiti".Non verrà messa la fiducia sul testo del Jobs act, ha aggiunto Speranza dopo una riunione con il responabile economia del partito Filippo Taddei, il presidente della commissione Lavoro Cesare Damiano e i componenti Pd della commissione. "Il testo - ha spiegato - verrà modificato in commissione, in modo da recepire i contenuti dell'ordine del giorno votato dalla direzione Pd".