Milano, (askanews) - Un'avvenente 31enne inglese è stata arrestata dalla polizia locale nel centro di Milano per aver utilizzato carte di credito clonate per l'acquisto di accessori di lusso per un totale di 59mila dollari.La donna con indosso un elegante completo nero, era appena uscita dalla boutique di una nota griffe in Galleria Vittorio Emanuele II, quando è stata fermata per un accertamento dai vigili che fatte alcune verifiche hanno scoperto che la carta usata per gli acquisti era stata clonata. Il numero identificativo faceva riferimento al vero proprietario, un signore belga. A questo punto sono state verificate tutte le 11 carte di credito in possesso della donna, scoprendo che quattro di queste appartenevano a cittadini belgi ed erano state utilizzate per fare acquisti nel quadrilatero della moda. La donna, che aveva anche tre carte di imbarco per un volo Malpensa-Londra è accusata di frode in concorso con i complicirimasti ignoti.