Roma, (askanews) - Due morti e sette feriti: è il bilancio della sparatoria avvenuta il primo gennaio in un affollato pub di Tel Aviv. Ed è caccia all'omicida che, secondo i media israeliani sarebbe un giovane arabo israeliano di poco meno di trent'anni recentemente scarcerato dopo aver tentato di rubare l'arma a un militare.La polizia tuttavia non ha confermato la notizia e neanche che nello zaino dell'assalitore sia stata trovata una copia del Corano.Secondo un filmato diffuso da una televisione israeliana, un ragazzo con gli occhiali con uno zaino fa finta di fare la spesa prima di andare verso l'uscita, posare lo zaino su un carrello e estrarre quella che sembra una mitragliatrice e aprire il fuoco per strada.