Napoli (askanews) - Si chiamava Emanuele Esposito, il giovane di 27 anni, giànoto alle forze dell'ordine, ucciso in un agguato di probabile stampo camorristico a Napoli nella notte tra giovedì 9 e venerdì 10 luglio.L'omicidio è avvenuto in via Guglielmo Gasparini nel quartiere Vicaria a Forcella. Il giovane è morto sul colpo, raggiunto diversi colpi d'arma da fuoco mentre era in sella al suo scooter Honda. Nella zona è in corso da tempo una faida di camorra tra il clan egemone dei Mazzarella e quello dei Nuovi Giuliano.Nell'agguato è stata ferita anche un'altra persona, un 24enne di Somma Vesuviana che non era l'obiettivo del sicario, allontanatosi in moto subito dopo la sparatoria. L'uomo stava passeggiando in strada ed è stato raggiunto da un proiettile vagante. Trasportato all'ospedale Loreto Mare da un'auto di passaggio è ricoverato nel reparto di Chirurgia per una ferita a un gluteo, le sue condizioni non destano preoccupazioni.Al momento sono in corso le indagini da parte della polizia. Sul posto sono stati rinvenuti cinque bossoli calibro 9x21.