Napoli (askanews) - Far west nel napoletano. Un uomo ha imbracciato un fucile a piombini da caccia nei confronti dei vicini di casa "colpevoli" di non aver chiuso bene il portone del palazzo nel centro storico di Afragola, in provincia di Napoli. Sei le persone ferite, tra cui due bambini di 11 e 7 anni. Fortunatamente nessuno ha riportato lesioni gravi.Marco Castiello, di 76 anni ex guardia giurata, ha esploso una serie di colpi contro i vicini e poi è scappato. Il racconto di una vicina rimasta ferita."Il pazzo ubriacone qui davanti, faceva la posta a un vicino che stava portando la figlia in ospedale e ha iniziato a insultarlo. Era già pronto con il fucile e ha sparato a una famiglia intera".L'anziano, che era incensurato, è stato individuato ed arrestato a Campobasso dove si era rifugiato a casa di una delle figlie. Il nipote racconta che erano anni che lo zio aveva aspri dissapori con i vicini di casa e ha voluto scusarsi per il suo folle gesto."Mi scuso da parte di mio zio per il gesto letale che ha fatto e che non doveva fare. Però vi chiedo di perdonarlo perchè non è una persona cattiva, è una brava persona vi potete pure informare".L'arma che ha sparato è un fucile da caccia legalmente detenutodall'anziano.