San Pellegrino Terme, (askanews) - "Entriamo in una fase dove per una serie di circostanze, alcune delle quali oggettivamente indipendenti dall'azione del governo ma riconducibili allo scenario internazionale, ci daranno nei prossimi mesi quell'inizio di ripartenza che più volte è stato annunciato e non è arrivato e mentre questa volta è nei numeri e ci sarà. A noi il compito di renderlo non sotto media europea ma sopra o almeno alla pari. Questa è la differenza che potrà fare il nostro governo". Lo ha detto Enrico Zanetti, sottosegretario al ministero dell'Economia e Finanza, intervenuto a San Pellegrino Terme in occasione del 50esimo anniversario di Confimi Apindustria Bergamo."Sull'Irap il nostro governo ha iniziato a lavorare in modo deciso come mai era stato fatto con la legge di stabilità. Abbiamo tolto cinque miliardi e mezzo di Irap concentrando il tutto sulla deducibilità del costo del lavoro a tempo determinato, per premiare innanzitutto quelle imprese che hanno un elevato costo del lavoro e in quanto tale costituiscono non solo dei beni economici ma dei beni sociali per tutta la collettività"."Dovremmo continuare ad andare avanti su questo percorso, ma ribadisco che dall'introduzione di questa imposta nata male nessuno era riuscito ad operare un taglio così come abbiamo fatto noi".