Roma, (TMNews) - Non bastano i rendiconti successivi alla spesa dei soldi pubblici ma serve prima un'autorizzazione delle spese, e tutti i movimenti di denaro pubblico devono essere pubblicati on line: ne è convinta Giulia Bongiorno, candidata alla presidenza della Regione Lazio, con un lista civica 'Per Bongiorno presidente' sostenuta da Udc e Fli, e con l'appoggio di Monti. E annuncia così, se eletta, un nuovo piano di controlli della spesa dei soldi pubblici nella regione Lazio, visto che l'esperienza, in primis lo scandalo Fiorito, ha dimostrato che i rendiconti non bastano.