Augusta (askanews) - Martedì 4 ottobre è stata una giornata difficile sul fronte degli sbarchi. Almeno 28 migranti sono morti nel disperato tentativo di attraversare il Mediterraneo. A bordo di un barcone su cui viaggiavano forse 1000 persone, sono stati trovati 22 cadaveri nei tre livelli dello scafo. Secondo una prima ipotesi le vittime sono morte per soffocamento.

Non solo storie di morte, nella stessa giornata sono stati 4.655 i migranti soccorsi nello Stretto di Sicilia, con 33 distinte operazioni coordinate dalla Centrale Operativa della Guardia Costiera di Roma del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

I migranti si trovavano a bordo di 27 gommoni, 5 piccole imbarcazioni ed un barcone.