Napoli (askanews) - Medici, infermieri e operatori sanitari hanno manifestato davanti ai principali Pronto soccorso italiani per protestare contro i tagli alla Sanità: 31 miliardi di euro tra il 2011 e il 2015, a cui si aggiungeranno gli altri 4 previsti dalla Legge di Stabilità del Governo Renzi, secondo i dati della Cgil che ha organizzato la protesta. Qui siamo davanti al Cardarelli di Napoli.La Cgil-Fp denuncia anche i dati preoccupanti sulla riduzione di personale: 23.500 operatori in meno, di cui 5.000 medici, solo tra il 2009 e il 2013.