Roma, (askanews) - Adele Fuoco si trovava in una casa a Fonte del Campo, una frazione tra Accumoli e Amatrice, nel reatino, epicentro del devastante sisma che la notte tra il 23 e il 24 agosto ha colpito l'Italia centrale. Ecco il suo racconto: "Ho sentito un rumore profondo come un vento forte e la casa che si spostava come fosse un pezzo di carta, si alzava il letto ed è iniziato a cascare tutto, tutte le pareti della casa di tre piani. Io stavo all'ultimo piano, ho infilato le ciabatte, recuperato i miei figli e mia mamma di 87 anni. Siamo usciti fuori e ci siamo allontanati con le macchine".

"E' cascato tutto, tutte crepe, tutti i mobili cascati. Abbiamo preso il necessario e siamo venuti a Roma. La situazione a Accumoli è devastante. Si vede che è cascato il campanile della Chiesa: non c'è più."