Roma, (askanews) - "Scossa talmente forte che ha devastato tutto: sette vittime identificate, 4 ancora disperse. Ci stiamo organizzando per passare la notte, tante case sono inagibili non possiamo fare entrare nessuno in casa. I ponti sono divelti, siamo molto in difficoltà".

"L'appello è: ripartire tutti i non residenti e portare al seguito anche qualche residente per cercare di far diminuire le persone che hanno bisogno di accoglienza". Così il sindaco di Accumoli, Stefano Petrucci, sul devastante sisma che ha avuto come epicentro proprio Accumoli.