Roma, (askanews) - Non si arresta l'impegno di Save the Children per le vittime del terremoto che, il 24 agosto, ha messo in ginocchio l'Italia centrale. Grazie alla collaborazione con la Croce Rossa Italiana, l'organizzazione ha aperto un secondo "Spazio a misura di bambino" nel campo di Grisciano, una frazione del comune di Accumoli, gestito dalla protezione civile dell'Abruzzo.

Dopo l'apertura di un primo spazio nella tendopoli di Amatrice, già attivo dal 26 agosto, sono state avviate anche ad Accumoli le attività di supporto socio-educativo rivolte ai bambini vittime del terribile sisma e sono in via di definizione altri interventi.

Gli "Spazi a misura di bambino" vengono attivati da Save the Children in numerosi contesti di emergenza, sia in Italia (come già avvenuto per il terremoto dell'Aquila nel 2009 e per quello dell'Emilia-Romagna nel 2012) che all'estero. Si tratta di aree protette all'interno delle quali i bambini possono svolgere attività di gioco, creative e ricreative, per stimolarne l'espressione, la partecipazione e l'inclusione, e pensate appositamente per situazioni di emergenza.