Roma (askanews) - "Ora si dice che farei questa scelta per delle poltrone, chi mi conosce e mi può guardare negli occhi, sa che questo non fa parte della mia storia, figuratevi se a 62 anni mi metto a fare questi ragionamenti. La politica qui non c'entra, è finito un percorso, il 9 settembre lascio, e su questo saranno dati giudizi". Così Vasco Errani, risponde a chi avanza dubbi sulla decisione di lasciare l'incarico di Commissario per la ricostruzione.

"E' da tempo che lo sottolineo, fatto l'impianto della ricostruzione, è la filiera istituzionale del territorio che deve assumere la gestione di questo processo", ha sottolineato Errani, "l'impianto lo consente, è la verità, è semplice, non ci sono retroscena".