Damasco (TMNews) - "Tutto inventato". Non va per il sottile il ministero degli Esteri siriano e in un comunicato, letto alla Tv di Stato di Damasco, rispedisce al mittente le accuse degli Stati Uniti che, per bocca prima del Segretario di Stato John Kerry e poi dello stesso presidente Obama, avevano detto di avere prove "inconfutabili" dell'uso di armi chimiche sui civili da parte delle truppe fedeli al presidente Bashar al-Assad."Sono solo leggende - recita il comunicato - bugie costruite a tavolino che circolano da più di una settimana".I palinsesti della Tv siriana ormai traboccano di proclami in difesa del regime e contro Stati Uniti e comunità occidentale mentre i ribelli diffono in rete video-appelli come questo che spiegano come comportarsi in caso di bombardamenti.La Casa bianca, però, ha fatto sapere di non avere dubbi sull'uso di armi chimche nell'attacco condotto dai soldati siriani a Damasco il 21 agosto 2013; un'azione che ha causato la morte di 1.429 civili di cui 426 bambini.(Immagini Afp)