Ankara (askanews) - Uno dei due piloti del cacciabombardiere russo abbattuto dalla Turchia nei pressi del confine con la Siria è stato catturato dai ribelli siriani. Lo riferiscono i media turchi.Secondo la Cnn turca, il pilota sarebbe stato catturato dai ribelli che combattono contro il regime del presidente Bashar al-Assad sulle montagne al confine con la provincia meridionale turca di Hatay.Secondo le autorità militari turche il cacciabombardiere è stato abbattuto da due F-16 dopo essere stato avvertito dello sconfinamento. Mosca sostiene invece che il Su-24 si trovava in territorio siriano ed è stato abbattuto da colpi provenienti da terra e non fornisce alcun dettaglio sulla sorte dell'equipaggio.Si tratta del più grave incidente tra Russia e Turchia dall'inizio delle operazioni militari russe in Siria, dopo numerose accuse turche di violazione dei confini da parte di apparecchi russi. Un episodio drammatico che rischia d'incendiare ancor più il Medioriente. E non solo.(Immagini Afp)