New York (askanews) - Sfumano anche le ultime speranze. Immagini satellitari postate in rete da fonti delle Nazioni Unite hanno confermato che il tempio di Bel a Palmira, in Siria, è stato completamente distrutto dai miliziani dello Stato islamico. "Siamo in grado di confermare la distruzione dell'edificio principale del tempio di Bel e di parte del colonnato circostante", ha reso noto l'agenzia dell'Onu per la formazione e la ricerca dopo avere confrontato le immagini satellitari del tempio prima e dopo le devastanti esplosioni.Una ripresa del 27 agosto mostra chiaramente il tempio, una struttura rettangolare circondata di colonne la cui costruzione venne completata nel secondo secolo d.C, mentre in un'immagine scattata il 31 agosto si vedono in piedi solo alcune colonne all'estremità del sito archeologico.Dopo la diffusione della notizia della distruzione del tempio si era sparsa una voce che smentiva lo scempio dell'antico sito archeologico, patrimonio mondiale dell'Unesco. Le immagini fornite dall'Onu hanno mandato in frantumi anche le ultime speranze.(Immagini Afp)