Ginevra, (TMNews) - Crimini di guerra e crimini contro l'umanità sono diventati una 'realtà quotidiana' in Siria, da entrambe le parti. Lo ha denunciato la Commissione d'inchiesta delle Nazioni Unite sulla Siria, citando in particolare il sospetto uso di armi chimiche, i massacri e il ricorso alla tortura nel suo ultimo rapporto di fronte al Consiglio dei diritti umani a Ginevra. "Ci sono motiviragionevoli di pensare che quantità limitate di prodotti chimicisiano state utilizzate", ha detto il capo della commissione d'inchiesta Paulo Pinheiro che ha riferito di quattroavvenimenti in cui questi agenti sarebbero stati utilizzati. Male inchieste non hanno per il momento permesso di'identificare la natura di questi agenti chimici, i sistemi diarmi impiegati né chi le ha utilizzate', ha agiunto Pinheiro.La Commissione accusa inoltre i gruppi armati dell'opposizione di aver commesso crimini di guerra, tra cui esecuzioni extragiudiziarie e atti di tortura, oltre a mettere in pericolo la vita della popolazione localizzando obiettivi militari vicino zone civili. 'Abbiamo raccolto delle prove che suggeriscono che alcuni gruppi addestrino dei bambini. Altri lo impediscono e rifiutano i bambini, ma il quadro resta ancora poco chiaro e complesso'(fonte Afp)