Roma, (askanews) - Immagini spaventose che hanno commosso fino alle lacrime i membri del Consiglio di Sicurezza dell'Onu. Questo video mostrerebbe le vittime di un attacco con gas asfissianti alla periferia di Damasco, nell'agosto del 2013. Il gas cloro avrebbe ucciso 650 persone, fra cui molti bambini. Uno dei peggiori momenti dell'infinita guerra civile che insanguina la Siria.Proprio vedendo i tentativi dei medici di lavare dai residui del gas e salvare un bimbo che soffocava, i 15 del Consiglio Onu si sono messi a piangere ha detto l'ambasciatrice americana Susan Powell.Il Consiglio Onu ha ascoltato medici e sopravvissuti. L'intento è capire chi fu responsabile dell'attacco, ma per gli Stati Uniti il gas cloro fu lanciato da elicotteri e solo il regime di Assad, dicono, dispone di elicotteri.All'Onu giurano che i responsabili saranno puniti, ma il Consiglio è diviso: la Russia sostiene che non ci sono prove contro il presidente padrone della Siria.