Ginevra, 2 mag. (askanews) - Il segretario di Stato Usa John Kerry è a Ginevra per discutere con l'inviato dell'Onu Staffan de Mistura e con i ministri degli Esteri di Giordania e Arabia Saudita per ristabilire il cessate-il-fuoco in Siria e soprattutto ad Aleppo."Discutiamo direttamente con i russi, proprio adesso - ha dichiarato Kerry - Auspichiamo di fare dei progressi"."Il Consiglio di sicurezza delle Nazioni unite ha fatto appello per una cessazione delle ostilità in tutto il Paese e ha anche chiesto che gli aiuti umanitari possano accedere a tutte le zone del Paese", ha ricordato Kerry, mentre nel Paese è in vigore un "congelamento" delle ostilità da cui è stata esclusa la città diAleppo.Il principale problema è l'attuale tragica situazione proprio in questo centro, diviso tra ribelli e forze filo-governative. Aleppo è sotto il fuoco dei raid del regime da 9 giorni. I bombardamenti hanno causato la morte di 253 persone tra cui 49 bambini, secondo l'Osservatorio siriano per i diritti umani. "Sono ore critiche - ha dichiarato Kerry - cerchiamo la cooperazione della Russia, e che il regime la ascolti e risponda alla dichiarazione del consiglio di sicurezza dell'Onu". La Russia è tornata sui suoi passi, dopo che sabato aveva annunciato che non avrebbe fatto pressioni su Damasco per fermare i raid su Aleppo.