Latakia (Siria) - Le aquile di metallo russe restano a terra in Siria, nel centro di contatto a Latakia, cabina di regia della tregua militare stabilita nel paese. Da Latakia, da quando è entrata in vigore il cessate il fuoco, non si effettuano più raid e da oltre una settimana non si sente più il rumore assordante dei caccia che prendono il volo. Sempre nell'aerodromo di Khmeimim, nel nord ovest del paese, è entrata invece in attività la cabina di regia della tregua, frutto dell accordo tra Stati Uniti e Russia per la riconciliazione della Siria.Come funziona, lo spiega il generale Sergey Kuralenko: "Vi trovate nel Centro russo per la tregua nella Repubblica araba di Siria. Lavoriamo in coordinamento con il centro gemello americano ad Amman in Giordania, anche per lo scambio delle informazioni. Ecco, ora ci mettiamo in contatto".Lo stesso Kuralenko ha spiegato che il cessate il fuoco tra le truppe del regime di Damasco e l'opposizione viene rispettato anche se tra il 2 e il 3 marzo sono state registrate una quarantina di infrazioni.