Milano, (TMNews) - Il ministro degli Esteri Emma Bonino davanti alle commissioni Affari Esteri riunite di Camera e Senato ha dichiarato che si "rafforza l'ipotesi che Assad abbia usato armi chimiche in Siria" e che l'Italia è pronta a fare la sua parte solo a determinate condizioni. "Riteniamo che debba essere il Consiglio di sicurezza ad assumersi le responsabilità che discendono dal suo ruolo di garante supremo della pace. In questo contesto l'Italia non prenderebbe attivamente parte ad azioni militari al di fuori del contesto del Consiglio di sicurezza"