Mosca (askanews) - L'aviazione militare russa ha colpito 86 "obbiettivi terroristici" in Siria nel corso delle ultime 24 ore, un record dall'inizio delle operazioni, il 30 settembre scorso: lo ha reso noto il ministero della Difesa di Mosca.I bombardieri russi hanno colpito obbiettivi nelle provincie di Raqqa, Hama, Idleb, Lattachia e Aleppo. In particolare è stato distrutto il quartier generale delle milizie jihadiste dello Stato Islamico a Anadane, a nord di Aleppo: "Grazie alle nostre incursioni i terroristi dell'Isis hanno perso gran parte delle loro munizioni, delle loro armi pesanti e del loro equipaggiamento militare", hanno fatto sapere da Mosca.Non si è fatta attendere la risposta dell'Isis che ha reagito all'offensiva dei russi promettendo "la sconfitta finale di Mosca". Sul web intanto è stato postato un video che mostra il bombardamento di una cittadina vicino ad Aleppo, Daret Ezza. Chi ha postato il filmato attribuisce il bombardamento ai russi, ma non c'è nessuna conferma ufficiale sulla paternità dell'attacco.(fonte Afp)Mgi