Damasco (TMnews) - Bashar al Assad ha prestato giuramento per il suo terzo settennato come presidente della Siria. Nel suo discorso d'investitura, dopo la rielezione del 3 giugno 2014, il leader siriano ha lanciato un monito severo ai paesi occidentalie arabi schierati a favore dell'opposizione siriana. "Gli occidentali e gli arabi - ha tuonato Assad - pagheranno carissimo il loro sostegno al "terrorismo". Dopo aver giurato sul Corano, il capo del regime di Damasco ha evocato gli ultimi tragici mesi di conflitto."Siriani - ha detto Assad rivolgendosi ai suoi sostenitori - sono passati tre anni e quattro mesi da quando qualcuno ha gridato libertà. Volevano una rivoluzione ma i veri rivoluzionari siete voi, mi congratulo con voi per la vostra rivoluzione e per la vostra vittoria".(immagini Afp)