Aleppo (askanews) - Almeno 19 civili, tra cui cinque bambini e una donna incinta, sono morti nelle ultime ore ad Aleppo sotto i colpi dei bombardamenti dell'aviazione siriana e dei ribelli. Lo ha riportato l'Osservatorio siriano dei diritti umani il quale ha precisato che almeno 15 civili, di cui quattro bambini e una donna incinta, sono stati uccisi da un barile di esplosivo sganciato dall'aviazione siriana su una zona ribelle. I bambini avevano tutti meno di 10 anni, ha precisato il portavoce dell'organizzazione aggiungendo che il palazzo bombardato era situato nel quartiere ribelle di Karam al Beik, nella parte nord-orientale della seconda città siriana."Alcuni civili colpiti dal raid stavano uscendo da una moschea mentre altri erano andati a procurarsi dell'acqua perché le forniture idriche sono interrotte", ha spiegato un uomo dei reparti della difesa civile di Aleppo.Nell'ovest dell'ex capitale economica del paese, quattro civili tra cui un bambino sono morti e altri 20 sono rimasti feriti dai razzi lanciati dai ribelli sul quartiere di Midane, in mano alle forze fedeli al governo di Bashar al Assad.Sulla città divisa dall'estate del 2012, Damasco sgancia quotidianamente barili di esplosivo sulla parte orientale, quasi tutta sotto il controllo dei ribelli, nonostante gli appelli a rinunciare a questa tecnica tanto micidiale quanto poco accurata. Dal canto loro, i nemici di Assad rispondono con lanci di razzi e tiri di artiglieria, altrettanto micidiali e poco accurati, diretti sulla parte occidentale della città, provocando decine di morti.(Immagini Afp)