Città del Vaticano, (askanews) - È assolutamente deludente l'accordo siglato a Bruxelles sulla ripartizione di profughi che giungono in Europa: lo ha denunciato la sindaca di Lampedusa Giusi Nicolini invitatadal Vaticano a partecipare ad un convegno di sindaci di tutto ilmondo sul clima e la tratta di esseri umani."Deludente. Ma credo che se ne renderanno conto. Per ogni profugo che accogliamo lasciamo sette-otto-deeci persone. Accogliendo si può frenare il flusso migratorio. L'accoglienza non è solo un dovere umanitario, è una responsabilità grande". "Papa Francesco ha svelato al mondo che per vent'anni l'Europa ha fatto finta di non vedere e non sentire - ha condannato Nicolini - da quel punto di vista è cambiato tutto. La risposta europea in questi ultimi due anni e dopo i naufragi apocalittici è assolutamente inadeguata alle proporzioni del dramma, alle esigenze che ci sono in questo momento nel Mediterraneo. Quello che occorre fare è mantenere alta l'attenzione e mettere in atto pressioni da parte della società civile che possono contribuire a migliorare l'accoglienza e a combattere razzismo e intolleranza perchè altrimenti la deriva della destra razzista che in questo momento dilaga sarà inarrestabile".