Lampedusa, (TMNews) - E' la più grande tragedia del mare accaduta a Lampedusa. Il sindaco dell'isola, Giusi Nicolini è sconvolta per il naufragio costato la vita a almeno 94 migranti, tra cui donne e bambini. "Non ci sono stati più gli avvistamenti a 40 o 50 miglia. E' arrivata sottocosta verso le 3, alle 4 hanno tentato di chiedere aiuto ma non avevano campo - racconta il sindaco - hanno acceso dei fuochi per farsi notare. Ben tre motopesca erano passati e non li hanno visti, o hanno fatto finta di non vedere. Le leggi che abbiamo costruito in questi anni hanno fatto si che andassero sotto inchiesta armatori e pescatori che hanno salvato la vita delle persone. Abbiamo costruito un sistema normativo disumano, che ha prodotto questo, ovvero che 3 motopesca sono passati e non li hanno soccorsi".