Roma, (askanews) - Prevenzione e sicurezza sulle strade italiane. Ne parlano negli studi di askanews il direttore della Polizia Stradale, Giuseppe Bisogno, e Danilo Moriero, segretario generale di Città dei Motori, la rete Anci dei comuni motoristici italiani, impegnate con Rai Isoradio in una campagna di sensibilizzazione nelle tappe del tour di Città dei Motori "Velocità e Lentezza" in occasione di Expo 2015. Per il direttore della Polstrada questo è peraltro il momento clou dell'esodo estivo:"Questo momento è particolare - dice Bisogno - per l'aumento del traffico leggero dovuto allo spostamento per le vacanze, abbiamo pronto il piano in tal senso e lo esporremo nei prossimi giorni. Fondamentale però è il comportamento dei conducenti, e al primo posto c'è la ricerca della massima attenzione e concentrazione. Concetti che escludono l'utilizzo del telefonino, soprattutto in modalità messaggistica. Siamo sempre più preoccupati per le distrazioni che provoca questo strumento che alla guida non può essere utilizzato. Anche da un punto di vista normativo, ad esempio in Francia, si sta andando verso un divieto assoluto del telefonino, incluso nella modalità con auricolare. Gli incidenti causati dalla distrazione per l'uso del telefonino sono infatti in aumento".Importante dunque formare, soprattutto i futuri automobilisti. Come si punta a fare con il pulmann azzurro della Polizia Stradale nelle tappe del tour di Città dei Motori e con una campagna affidata ad un testimonial d'eccezione, Lupo Alberto in veste di poliziotto della Stradale con il decalogo della sicurezza."Siamo nell'anno di Expo e Città dei Motori, la rete dei comuni motoristici italiani, ha deciso di accompagnare questo evento unico con una sua carovana su una serie di piazze, abbiamo fatto già 7 tappe dopo l'estate faremo le ultime 3 - afferma Danilo Moriero -. Ma Città dei Motori ha tra gli obiettivi anche la sicurezza stradale, ed in partnership con Polstrada e Isoradio sta incontrando migliaia di ragazzi in particolare delle scuole primarie".Prima delle norme più importanti del decalogo, affidate al dirigente della Polstrada, come andrà avanti questo progetto nelle scuole italiane?"Puntiamo a rafforzare la campagna in quel che resta del 2015 e nel 2016, collaborando con le istituzioni scolastiche per essere presenti nelle scuole non solo dei comuni di Città dei Motori, e in anteprima possiamo annunciare la collaborazione nel 2016 con il Tour della Stradale Icaro 16".Dal direttore della Polstrada Bisogno ecco allora le regole del viaggiare sicuri:"Si devono innanzitutto allacciare le cinture, anche le posteriori. Poi tenere i bambini negli appositi seggiolini e porre sempre la massima attenzione a ciò che accade intorno a noi", prosegue Bisogno.E per le moto?"Ovviamente la prima cosa è il casco ma anche l'equipaggiamento può fare la differenza".Danilo Moriero, tornando al tour "Velocità e Lentezza", perchè questo abbinamento?"Velocità perchè rappresentiamo la rete dei comuni motoristici, e nell'anno di Expo abbiamo voluto valorizzare i grand brand del motorismo italiano. Ma l'altro grande tesoro del Paese è l'agroalimentare d'eccellenza ed abbiamo così coinvolto, per la Lentezza, i principali protagonisti di prodotti eccellenti, dall'olio al vino, al miele ed al pane. Guardiamo già al prossimo appuntamento, a settembre per il Gp di F1 di Monza".