Palermo, 20 mag. (TMNews) - In Sicilia i sindacati scendono in piazza contro la paralisi economica della Regione guidata da Rosario Crocetta, e suoi effetti devastanti su enti e aziende. I segretari regionali di Cgil, Cisl e Uil, hanno annunciato una mobilitazione generale contro il governo del'isola, nel tentativo di accendere i riflettori su una situazione che rischia di far sprofondare ancora di più la regione nel baratro della crisi. La situazione in Sicilia è drammatica - ha detto Maurizio Bernava, segretario generale Cisl Sicilia, gli fa eco Claudio Barone, segretario generale Uil Sicilia. "Tutte le emergenze in questo momento sono irrisolte. Di fornte a questo la valutazione che facciamo è che la politica è indifferente ai bisogni dei cittadini, hanno trovato il modo di pagarsi lo stipendio ma non per pagare quello dei siciliani, per questo sono indifferenti". I sindacati chiedono certezze per il futuro dei trentamila lavoratori che dipendono dal bilancio regionale, da mesi senza stipendio.