Palermo, (Askanews) - La crisi del governo regionale siciliano deve essere risolta velocemente, al massimo entro martedì. Per questo bisogna trovare "condivisione d'intenti" da parte dei partiti di maggioranza. Son queste le linee guida dettate dal presidente della Regione Siciliana, Rosario Crocetta, il giorno dopo l'apertura della crisi di governo e il lungo vertice con i partiti di maggioranza andato avanti tutta la notte."Non voglio porre nessuno davanti a ricatti, ma dobbiamo fare velocemente. Non possiamo permetterci nella situazione attuale della Sicilia una crisi lunga. Abbiamo il dovere di fare un governo per il lavoro, contro le povertà, per abbattere sprechi e privilegi e fare giustizia sociale".Crocetta poi ha ribadito di non voler rinunciare alle battaglie importanti che trasformano la Sicilia e fanno chiarezza, quindi anche alle persone che hanno incarnato di più queste battaglie. Il governatore però non ha voluto fare i nomi degli assessori su cui punta per la prossima giunta.