Niamey (askanews) - Aumento delle temperature, siccità, inondazioni e crisi alimentari: il riscaldamento climatico sta colpendo duramente il Niger dove la mancanza di acqua sta uccidendo la vegetazione e di conseguenza mettendo a rischio gli animali in un circolo vizioso senza fine e pericoloso per il futuro della regione, ma più in generale del Pianeta."L'erba qui non fa che diminuire, e quindi anche dal punto di vista della fauna ci sono moltissime specie che stanno sparendo, dal più piccolo degli insetti agli animali di grossa stazza", spiega Manou Baguè, segretario generale del sindacato degli agenti dell'agricoltura del Niger."C'è una diminuzione della produzione agricola, mentre la popolazione non fa che crescere. Il 3,3/3,9% di aumento della popolazione contro una crescita della produzione agricola fra il 2 il 2,5".Dati, storie e problemi che arriveranno sui tavoli della conferenza sul clima di Parigi dove i leader mondiali, riuniti nel più importante incontro sul tema degli ultimi anni, dovranno dare risposte concrete.