Belgrado, (TMNews) - Le note di "bella ciao", le lacrime, i fiori e la nostalgia del passato che non c'è più. Migliaia di persone si sono riunite al memoriale Casa dei Fiori a Belgrado per i funerali di Jovanka Broz, la vedova dell'ex leader jugoslavo Josip Broz Tito. La cerimonia funebre è ricca di simboli che ricordano la ex jugoslavia e il passato comunista del paese. Figura partigiana di primo piano, Jovanka Broz torna a essere ricordata dalla Serbia, che ha deciso di celebrare i funerali di Stato, rendendo così omaggio a una delle paladine della lotta di Liberazione nel Paese balcanico.Ai funerali erano presenti membri del governo serbo, diplomatici e delegazioni straniere, oltre a picchetti d'onore formati da soldati della Guardia dell Esercito, insieme a ex partigiani della Sesta Divisione di Lika.Jovanka Broz, 88 anni, aveva vissuto nello splendore del Palazzo reale, ma dopo la morte del marito fu cacciata e ha trascorso gli ultimi 30 anni di vita in miseria, alcuni dei quali agli arresti domiciliari perchè sospettata di star tramando un colpo di Stato.Ora con la sua morte si chiude un'epoca, anche se in tanti non hanno ancora fatto pace con quel difficile e controverso passato.(IMMAGINI AFP)