Rho (askanews) - Giovani campioni di Italia e Turchia si sfidano in una partita di calcio a 3 per simboleggiare l'importanza di una vita sana e attiva, nella giornata nazionale dedicata al Paese anatolico. Succede a Expo 2015, il fischio d'inizio è affidato ad un ex campione ed oggi allenatore , Roberto Mancini, mister dell'Inter fresca di vittoria nel derby di Milano nonché ex coach della squadra turca del Galatasaray. Insieme a lui un altro ex campione, che ha giocato nell'Inter, Okan Buruk, e Adriano Bacconi a cui è affidata la telecronaca dell'incontro. "I ragazzi - ha detto Mancini - devono iniziare a capire che è importante fare sport, muoversi, mangiare sicuramente perché bisogna crescere e i valori dello sport sono straordinari".Mancini prima dell'inizio della partita ha ricordato la sua infanzia, quando mangiava spesso pane e Nutella, e ha parlato dell'importanza dell'alimentazione sana e dello sport sin dall'infanzia: è il tema del manifesto "Joy of moving" di Kinder, in collaborazione con Coni e Miur. Fuori dallo spazio Kinder + Sport un nutrito gruppo di tifosi si è radunato per conquistare una foto e lo ha acclamato per l'attesa vittoria nel derby.