Seoul (askanews) - Il grande predatore del mare non si ferma davanti a nulla nella difesa del suo territorio. E' una immagine truculenta che ha accolto i visitatori dell'acquario gigante di Seoul: uno squalo ha attaccato e ucciso un suo simile e tra le sue fauci è rimasta la coda dell'altro pescecane.Lo staff all'acquario di Coex ha raccontato che la lite fra uno squalo tigre lungo di più di due metri e un pescecane, metà della stazza del primo, era scoppiata per un contenzioso territoriale. E proprio la stazza avrebbe fatto la differenza."L'istinto dello squalo tigre è di attaccare se il suo territorio è minacciato", ha spiegato un portavoce dell'acquario.Lo squalo non ha sollevato la bocca dal fiero pasto e anzi ha divorato l'intera vittima, che però dovrà rigurgitare perchè il suo simile gli risulterà indigesto.(immagini AFP)